Newsletter :

Newsletter in lingua italiana:

 

Se desideri ricevere la newsletter in francese, visita il sito in lingua francese.

 

Inviare a un amico

Scrivi parecchi indirizzi su linee diverse o separati da virgole.
La seconda volta
(Il tuo nome) ti ha inviato una pagina del sito Institut français - Centre Saint-Louis
(Il tuo nome) vorrebbe condividere questa pagina con te:
   

Cinema

Martedì 15 Maggio - ore 17:00
 
Auditorium, Largo Toniolo 22

VO IN ITALIANO

La seconda volta

 

di Mimmo Calopresti con Valeria Bruni-Tedeschi e Nanni Moretti. It 1995, 80’, dramma
FOCUS VALERIA BRUNI TEDESCHI
nell'ambito di Rendez-Vous, Festival del nuovo cinema francese

Con il focus dedicato a Valeria Bruni Tedeschi, madrina del festival Rendez-vous, si chiude l’VIII edizione della manifestazione dedicata al nuovo cinema francese.

Iniziativa dell’Ambasciata di Francia in Italia, la manifestazione è realizzata dall’Institut français Italia, co-organizzata con UniFrance, e in collaborazione con l’Institut français Centre Saint-Louis.

Nella sua ricca carriera, di qua e di là dalle Alpi, (ha recitato in più di ottanta film e ne ha diretti 6) Valeria Bruni Tedeschi ha raccontato luci e fragilità di una umanità specchio del nostro tempo, donne sensibili e tormentate alle prese perlopiù con crisi e rinascita, ma soprattutto animate da una spassionata fiducia nelle virtù magiche dell’arte e quindi del cinema.

Il professor Alberto Sajevo vive da dodici anni con una pallottola nella testa. Lisa, l'ex terrorista che gli sparò, sconta la sua pena in semilibertà. Un incontro casuale fa incrociare di nuovo i loro destini. Lei non lo riconosce, lui sì e l'avvicina con un nome falso. Ma il tempo trascorso non cambia le identità, e non spiega il passato né può rimediare ad esso. Il film di Calopresti non vuole parlare del terrorismo, quanto dell'impossibilità di capire fino in fondo un "buco nero" della nostra storia: non un film sulle ideologie, ma sulla tristezza, la solitudine, l'implacabile rimozione da esercitare nel presente. Calopresti ha il coraggio di non fare un'opera "politica" (nel senso tradizionale) e di concludere con pessimismo. Peccato che non abbia avuto anche il coraggio di scavare di più nel gioco (reversibile) carnefice-vittima.

***

Ingresso: 5 € 
Gratuito per gli iscritti ad un corso di francese dell'IFCSl.

 

Bande annonce

   
 
         
 

Block mini diaporama

 

Seguici su:

  Facebook Flickr Twitter Dailymotion RSS