Newsletter :

Newsletter in lingua italiana:

 

Se desideri ricevere la newsletter in francese, visita il sito in lingua francese.

 

Inviare a un amico

Scrivi parecchi indirizzi su linee diverse o separati da virgole.
JEAN-FRANÇOIS LATTARICO
(Il tuo nome) ti ha inviato una pagina del sito Institut français - Centre Saint-Louis
(Il tuo nome) vorrebbe condividere questa pagina con te:
   

Incontro

Venerdì 4 Novembre - ore 18:30
 
Mediateca, largo Toniolo 22

brani di musica con Mare Nostrum

JEAN-FRANÇOIS LATTARICO

 

Delle ore ociose  - Les fruits de l’oisiveté

Giovan Francesco Busenello (librettista barocco)

Jean-François LATTARICO ha presentato la prima re-edizione di questa raccolta seicentesca. L’incontro è stato arrichito da brani musicali eseguiti dall’Ensemble Mare Nostrum sotto la direzione di Andrea De Carlo.

Pubblicata a Venezia nel 1656, la raccolta Delle ore ociose (Les fruits de l’oisiveté)  riunisce tutti i drammi per musica rappresentati da Giovan Francesco Busenello (1598-1659), poeta e drammaturgo veneziano, uno tra i più importanti del periodo barocco. Famoso per aver scritto l’ultima opera di Monteverdi, l’Incoronazione di Poppea (1643), Busenello è anche molto legato al compositore Francesco Cavalli che intonò gli altri quattro drammi della raccolta (Gli amori di Apollo e Dafne, La Didone, La prosperità infelice di Giulio Cesare dittatore e Statira principessa di Persia).
Pubblicata nuovamente dopo la prima e unica edizione seicentesca, la raccolta Delle ore ociose viene presentata in una edizione bilingue corredata da un importante apparato critico che mira soprattutto a sottolinearne la dimensione letteraria nonché la sua autonomia, in un’ epoca in cui il dramma per musica, considerato all’inizio come l’erede della tragedia, cominciava ad essere percepito quale una forma di letteratura sottomessa.

Jean-François LATTARICO, già allievo della Scuola Normale Superiore di Parigi, è Professore ordinario di Letteratura e Civiltà italiane all’Università di Lione III. Tra le sue pubblicazioni, oltre numerosi articoli su autori prevalentemente secenteschi, ricordiamo il libretto inedito di Busenello Il viaggio d’Enea all’inferno, (Bari, Palomar, 2010), il saggio: Venise incognita. Essai sur l’académie libertine au XVIIe siècle (Paris, Champion, 2012) e la prima monografia in francese su Busenello (Busenello. Un théâtre de la rhétorique, Paris, Classiques Garnier, 2013). Sta preparando attualmente un saggio sugli animali all’opera e uno sull’utopia politica degli Incogniti di Venezia.

 

   
 
         
 

Block mini diaporama

 

Seguici su:

  Facebook Flickr Twitter Dailymotion RSS