Newsletter :

Newsletter in lingua italiana:

 

Se desideri ricevere la newsletter in francese, visita il sito in lingua francese.

 

Inviare a un amico

Scrivi parecchi indirizzi su linee diverse o separati da virgole.
Il caso Gezabele
(Il tuo nome) ti ha inviato una pagina del sito Institut français - Centre Saint-Louis
(Il tuo nome) vorrebbe condividere questa pagina con te:
 

Sabato 24/11 :

L'ultimo sabato di ogni mese, la mediateca sarà aperta dalle 10 alle 18 no-stop
Per un Tour du monde en 80 jours, venite in famiglia per un teatromerenda !

Vue Diaporamas

24 novembre 19:30
Quasi nemici - L'importante è avere ragione

   

Incontro

Martedì 28 Novembre - 18:30
 
Mediateca, largo Toniolo 22

Il caso Gezabele

 

Martedì 28 novembre, Padre Paolo GARUTI, o.p. professore presso la Pontificia Università San Tommaso d’Aquino (Angelicum) e  presso l’Ecole Biblique et archéologique de Jérusalem ha presentato il suo ultimo dossier pubblicato alle edizioni Peeters – Leuven Le dossier Jézabel. L’imaginaire de la "femme royale" entre Bible hébraïque, cultures hellénisées et monde romain (Il caso Gezabele. L’immaginario della “donna regale” tra Bibbia ebraica, culture ellenizzate e mondo romano).
Un'introduzione è stata fatta dal Direttore dell'École biblique et archéologique française de Jérusalem (EBAF), Padre Jean-Jacques Pérennès o.p. . La presentazione si è svolta in francese con traduzione simultanea in italiano. Uno scambio proficuo ha seguito l'incontro.

Le Creatrici di re o le vie (in)attese del comparativismo.

Il personaggio biblico di Gezabele è come una sagoma vuota sulla quale si incrostano quasi tutte le immagini del femminino negativo: seduttrice, prostituta, avida del sangue dei profeti, falsaria o strega avvelenatrice. Maledetta, all’origine della rovina dei figli, viene schiacciata dai cavalli del vincitore, divorata dai cani e privata di una sepoltura che rechi il suo nome.

Tuttavia la sua storia non è molto diversa da quella di altre donne dell’antichità mediterranea. Ipostasi della Fortuna che fa e disfa i re, quelle donne appartengono a dinastie che hanno perso il loro potere. Hanno visto assassinare i propri figli o li hanno uccisi esse stesse. Il loro sangue ha accelerato la malattia mortale della razza che le aveva accolte.

Paolo Garuti, domenicano, è professore di esegesi presso la Pontificia Università San Tommaso d’Aquino (Angelicum) e  presso  l’École biblique et archéologique française (EBAF) di Gerusalemme dove dirige le raccolte Études bibliques e Cahiers de la Revue biblique. E’ autore di numerose opere e articoli scientifici. Oltre alle ricerche sulla retorica antica, P. Garuti si interessa al modo in cui il messaggio cristiano, nato nel Vicino Oriente, si è rapidamente diffuso nel mondo mediterraneo del quale egli ama sottolineare la profonda unità culturale.

   
 
         
 

Block mini diaporama

 

Seguici su:

  Facebook Flickr Dailymotion