Newsletter :

Newsletter in lingua italiana:

 

Se desideri ricevere la newsletter in francese, visita il sito in lingua francese.

 

Inviare a un amico

Scrivi parecchi indirizzi su linee diverse o separati da virgole.
Il caso Gezabele
(Il tuo nome) ti ha inviato una pagina del sito Institut français - Centre Saint-Louis
(Il tuo nome) vorrebbe condividere questa pagina con te:
 

Sabato 23/02

L'ultimo sabato di ogni mese, la mediateca sarà aperta no-stop dalle 10 alle 20
Alle ore 16, ritroviamo l'eroina bretone
Bécassine per un cinemerenda
Non dimenticate alle 19.30, la proiezione in versione originale del film
Seuls, inedito in Italia

   

Incontro

Martedì 28 Novembre - 18:30
 
Mediateca, largo Toniolo 22

Il caso Gezabele

 

Martedì 28 novembre, Padre Paolo GARUTI, o.p. professore presso la Pontificia Università San Tommaso d’Aquino (Angelicum) e  presso l’Ecole Biblique et archéologique de Jérusalem ha presentato il suo ultimo dossier pubblicato alle edizioni Peeters – Leuven Le dossier Jézabel. L’imaginaire de la "femme royale" entre Bible hébraïque, cultures hellénisées et monde romain (Il caso Gezabele. L’immaginario della “donna regale” tra Bibbia ebraica, culture ellenizzate e mondo romano).
Un'introduzione è stata fatta dal Direttore dell'École biblique et archéologique française de Jérusalem (EBAF), Padre Jean-Jacques Pérennès o.p. . La presentazione si è svolta in francese con traduzione simultanea in italiano. Uno scambio proficuo ha seguito l'incontro.

Le Creatrici di re o le vie (in)attese del comparativismo.

Il personaggio biblico di Gezabele è come una sagoma vuota sulla quale si incrostano quasi tutte le immagini del femminino negativo: seduttrice, prostituta, avida del sangue dei profeti, falsaria o strega avvelenatrice. Maledetta, all’origine della rovina dei figli, viene schiacciata dai cavalli del vincitore, divorata dai cani e privata di una sepoltura che rechi il suo nome.

Tuttavia la sua storia non è molto diversa da quella di altre donne dell’antichità mediterranea. Ipostasi della Fortuna che fa e disfa i re, quelle donne appartengono a dinastie che hanno perso il loro potere. Hanno visto assassinare i propri figli o li hanno uccisi esse stesse. Il loro sangue ha accelerato la malattia mortale della razza che le aveva accolte.

Paolo Garuti, domenicano, è professore di esegesi presso la Pontificia Università San Tommaso d’Aquino (Angelicum) e  presso  l’École biblique et archéologique française (EBAF) di Gerusalemme dove dirige le raccolte Études bibliques e Cahiers de la Revue biblique. E’ autore di numerose opere e articoli scientifici. Oltre alle ricerche sulla retorica antica, P. Garuti si interessa al modo in cui il messaggio cristiano, nato nel Vicino Oriente, si è rapidamente diffuso nel mondo mediterraneo del quale egli ama sottolineare la profonda unità culturale.

   
 
         
 

Block mini diaporama

 

Seguici su:

  Facebook Flickr Dailymotion