Newsletter :

Newsletter in lingua italiana:

 

Se desideri ricevere la newsletter in francese, visita il sito in lingua francese.

 

Inviare a un amico

Scrivi parecchi indirizzi su linee diverse o separati da virgole.
Documentario su Maria Deluil Martiny
(Il tuo nome) ti ha inviato una pagina del sito Institut français - Centre Saint-Louis
(Il tuo nome) vorrebbe condividere questa pagina con te:
   

Cinema

Lunedì 2 Ottobre - ore 20:00
 
Auditorium, largo Toniolo 22

anteprima

Documentario su Maria Deluil Martiny

 

Un pubblico numeroso ha potuto incontrare i registi Alberto Di Giglio e Luigi Boneschi, e gli attori dopo la proiezione in anteprima del film in italiano "Troverai un cuore" , documentario sulla figura della fondatrice della congregazione delle Figlie del Cuore di Gesù, beatificata nel 1989 dal Papa Giovanni II.
Serata inaugurativa dei "Lunedì Nuovi Orizzonti",, che da spazio ad iniziative cinematografiche varie, che nei circuiti classici faticano ad averlo.

Beatificata nel 1989, Maria Deluil Martiny (1841- 1884)- più nota come Maria di Gesù - morì assassinata da un anarchico dopo aver attraversato alcune delle pagine più drammatiche dell’Ottocento francese: un secolo attraversato da rivoluzioni e ondate violente anticristiane. Fondò le Figlie del Cuore di Gesù – una congregazione di suore di clausura con case in Francia, Svizzera, Austria, Croazia, Italia.
Il docufilm si snoda seguendo le pagine delle lettere e del diario di Maria, attraverso una ricostruzione scenica di ambienti originali e un lungo viaggio attraverso i luoghi fondamentali della sua biografia, tra Francia e Belgio. E racconta la vita di queste sorelle che ci continuano a stupire con la semplicità di una vita nella preghiera e di un amore per Cristo senza compromessi .

A impersonare Maria di Gesù è l’attrice Cristina Odasso. Nella ricostruzione delle “suore fiore” – le quattro religiose che ereditarono l’opera di Maria dopo il tragico attentato - vanno segnalate l’attrice Beatrice Fazi che vanta un’ormai ricca carriera teatrale e cinematografica,  Zingonia Zingone, poetessa di fama internazionale e Gerta Lipari.
Volto narrante è l’attore  Stefano Grillo che si ricorda tra l’altro per un ruolo nel Quo Vado di Nunziante  e  Zalone.

Meritano una particolare sottolineatura le vibranti musiche originali di Beppe Frattaroli, cantante compositore già artefice di diverse colonne sonore, e gli splendidi disegni di Spartaco Ripa illustratore di film come L’uomo che non cambiò la storia.

“…ho apprezzato l’estrema cura con cui il documentario è stato realizzato … la bellezza formale delle immagini, l’evidente sforzo produttivo, la bravura degli attori e la precisione della ricostruzione storica di una figura tanto affascinante. Mi auguro che il film possa avere un’ampia circolazione e ottenga l’apprezzamento che merita.”
Alberto Barbera, Direttore della Mostra di Arte Cinematografica di Venezia

   
 
         
 

Block mini diaporama

 

Seguici su:

  Facebook Flickr Twitter Dailymotion RSS